MISURE PER IL CONTRASTO ED IL CONTENIMENTO SULL’INTERO TERRITORIO NAZIONALE DEL DIFFONDERSI DEL VIRUS COVID-19

REGOLAMENTAZIONE INGRESSI OSPITI

Ultimo aggiornamento: DECRETO DELLA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 17/05/202

La regolamentazione degli ingressi di nuovi ospiti nelle nostre strutture è modulata da indicazioni di carattere territoriale e regionale: la nostra azienda ha recepito tali indicazioni e ha creato singoli protocolli operativi per gestire l’ingresso e l’accoglienza di nuovi ospiti a seconda dei vari contesti normativi di riferimento.

In linea generale tuttavia, in tutte le nostre strutture l’accoglienza di nuovi ospiti segue rigidi protocolli volti a tutelare in primis la salute degli ospiti presenti in struttura:

  • l’accesso di nuovi ospiti è strettamente limitato ai casi urgenti e improrogabili;
  • l’accesso di nuovi ospiti è sempre condiviso con gli enti pubblici territoriali;
  • i nuovi ingressi sono ammessi in struttura solo previo superamento del percorso di accertamento diagnostico previsto dall’Azienda Sanitaria di riferimento.

Per la massima tutela di tutti i nostri ospiti l’azienda ha investito su accertamenti diagnostici ed isolamenti funzionali, quindi, oltre a quanto sopra disposto a livello normativo:

  • qualsiasi nuova persona accolta in una delle nostre strutture -per procedura aziendale – è anche sottoposta a isolamento preventivo di almeno 14 giorni e non entra in comunità liberamente da subito, ma sempre attraverso un percorso strutturato fatto di costanti valutazioni cliniche ed assistenziali.

La prerogativa è sempre la garanzia della massima sicurezza: nessun nuovo ospite viene accolto in contesti nei quali la sua incolumità e quella degli ospiti presenti non sia certa e il suo ingresso non sia condiviso con gli enti pubblici.

Si ricorda che l’ottica di tali misure resta quella di contenere ed evitare la diffusione del COVID-19 in ambienti potenzialmente a rischio, nonché di supportare il sistema sanitario nazionale e le famiglie in difficoltà sul territorio.

Ingressi nuovi ospiti Regione Lombardia
Per la Regione Lombardia, le disposizioni in materia sono rilasciate dalle Ats di riferimento del territorio di appartenenza.
In linea generale, per questa regione non vale quanto sopra riportato: gli ingressi dei nuovi ospiti nelle nostre strutture lombarde sono infatti ancora bloccati, sia in regime privato che convenzionato, inclusi i casi urgenti. Solo per alcune province possono essere accettati i casi ritenuti indifferibili inviati dalla propria Ats di riferimento. Si consiglia quindi di fare riferimento alle disposizioni del proprio territorio di appartenenza per approfondire.

REGOLAMENTAZIONE INGRESSI VISITATORI E FAMILIARI

Ultimo aggiornamento: DECRETO DELLA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 17/05/2020

Considerando la fragilità degli ospiti assistiti nelle nostre strutture e nell’ottica della loro stessa tutela il nostro Gruppo si è attivato per recepire e rendere operative limitazioni importanti negli accessi alla struttura di visitatori e familiari. A partire dal D.L. 23 febbraio 2020 e, successivamente ai sensi del DPCM 04/03/2020, abbiamo messo in campo restrizioni importanti rispetto agli accessi alle nostre strutture come sotto indicato.

I successivi aggiornamenti della normativa, con particolare riferimento all’ultimo DPCM del 17 maggio, indicano di mantenere l’eccezionalità degli accessi esterni e lasciano la responsabilità di tale scelta alle Direzioni delle strutture, che possono determinare di accordare le visite nei casi ritenuti necessari per motivazioni di svariata natura.

La nostra Azienda tuttavia sta percorrendo la strada di massima tutela e mantiene attiva una rigida gestione degli accessi di visitatori e familiari. Stiamo tuttavia studiando nuove modalità di accesso sicuro per rendere presto possibile il ricongiungimento tra ospiti e familiari.

Siamo consapevoli di quanto sia difficile rimanere a distanza dai propri cari ed è per questo che in ogni struttura stiamo favorendo con tutti i mezzi a nostra disposizione il contatto attraverso vie telematiche sicure.

Nelle nostre strutture quindi, fino a nuove indicazioni, gli ingressi di visitatori e familiari sono cosi regolamentati:

  • l’accesso è limitato ai soli casi accordati dalla Direzione Sanitaria e dalla Direzione di struttura, nei tempi e modi definiti dalla direzione stessa (anche per i DPI).

In caso di visite accordate restano operative le norme comportamentali finora vigenti (e reperibili sotto nel precedente aggiornamento) ed inoltre:

  • ogni visita prevede un tempo limitato e svolgimento in spazi dedicati; non è possibile, di norma, accedere alle zone di degenza e si preferiranno gli spazi all’aperto;
  • sarà testata la temperatura a tutti i familiari e sarà registrato l’accesso di tuttiper tenere traccia dei contatti della struttura in ogni momento.

Importante:

  • norme, indicazioni, restrizioni sopra indicate possono variare nel tempo in coerenza con le indicazioni delle Autorità ed essere oggetto di diversa applicazione a seconda della Regione; per un quadro aggiornato è quindi necessario far riferimento all’Ordinanza Regionale specifica della struttura d’interesse, che troverete anche esposta nella bacheca Avvisi delle nostre Residenze.

Rimane tutto confermato, come da precedente aggiornamento, quanto già in vigore da febbraio per quanto riguarda le norme in materia di:

  • norme comportamentali in caso di visite eventualmente accordate;
  • divieti di visita;
  • gestione del rischio e norme igienico-sanitarie;
  • gestione attività ricreative
Il nostro impegno

La tutela dei nostri Ospiti è ovviamente il nostro primo pensiero: ogni e qualunque decisione è presa nell’interesse totale delle complessive condizioni cliniche di chi è accudito da Noi. Per tale motivo, confermiamo che il Gruppo sta adottando adotterà tutte le misure di prevenzione per la diffusione delle infezioni per via respiratoria nonché la rigorosa applicazione delle indicazioni per la sanificazione e disinfezione degli ambienti previste dalle circolari ministeriali.

Siamo consapevoli che le norme di comportamento richieste e soprattutto le restrizioni alle visite possano essere difficili da accettare, ma ci teniamo a sottolineare che tutte le misure 

adottate dalle singole Strutture/reparti, sono e saranno assunte con il solo ed unico scopo di tutelare i nostri Ospiti che per le condizioni cliniche generali sono da considerarsi più fragili e a rischio di contagio COVID-19.

In questo momento delicato, l’allarmismo è improduttivo ma l’informazione la collaborazione sono necessarie per favorire il rispetto della sicurezza dei nostri Ospiti, Utenti e Dipendenti.

Si coglie quindi l’occasione per ringraziare anticipatamente per la collaborazione, comprensione e rispetto di quanto disposto. Il personale della struttura rimane a disposizione telefonicamente e personalmente per fornire tutte le informazioni in merito a chi ne avesse necessità.

Gruppo Edos – Strumenti utili

Scarica la nostra guida sulle Norme di Prevenzione COVID-19 che raccoglie le misure di sicurezza adottate nelle nostre strutture, alcuni dati ufficiali sul virus diffusi dagli organi competenti e precauzioni utili da applicare a tutela di se stessi e degli anziani.

Ad uso di tutti rendiamo disponibile anche qui l’opuscolo informativo diffuso dal Ministero della Salute circa le buone norme di comportamento da osservare per prevenire il CoronaVirus.

CONSULTA L’OPUSCOLO

GUARDA GLI AGGIORNAMENTI PRECEDENTI

REGOLAMENTAZIONE INGRESSI OSPITI

Ultimo aggiornamento: DELIBERAZIONE GIUNTA REGIONALE REGIONE LOMBARDIA  08/03/2020

Con la presente siamo ad informarvi che – ai sensi e per effetto della deliberazione di Giunta Regionale n° XI/2906 del 08/03/2020 – abbiamo disposto restrizioni all’ingresso di nuovi ospiti all’interno delle nostre strutture site nella Regione Lombardia, in conformità con quanto descritto nell’Allegato 2 di tale delibera: “a fronte della necessità di liberare rapidamente posti letto di terapia intensiva e sub intensiva e in regime di ricovero ordinario degli Ospedali per acuti, occorre mettere a disposizione del Sistema Regionale i posti letto delle “CURE extra ospedaliere”.

In recepimento delle indicazioni di Regione Lombardia il nostro Gruppo ha quindi disposto:

  • il blocco dell’accettazione degli ospiti e dei pazienti provenienti dal territorio verso le RSA/RSD
  • l’anticipo delle dimissioni verso il domiciliodi ospiti e pazienti ricoverati temporaneamente nelle RSA/RSD

Gli ingressi dal territorio lombardo potranno essere ripresi a seguito di decreto ufficiale delle Giunta Regionale in tal senso; gli ingressi di nuovi ospiti nelle strutture site nelle altre regioni non subiscono per adesso nessuna restrizione.

Si ricorda che tali misure vengono intraprese nell’ottica di supportare al massimo il contenimento del Covid-19 in ambienti potenzialmente a rischio e supportare il sistema sanitario nazionale nella sua gestione. Il Gruppo ringrazia quindi tutti per la comprensione e collaborazione nella corretta applicazione di tutte le forme di tutela indicate.

REGOLAMENTAZIONE INGRESSI VISITATORI E FAMILIARI

Ultimo aggiornamento: DECRETO DELLA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 04/03/2020

Con la presente siamo ad informarvi che – in considerazione della fragilità degli Ospiti assistiti nelle nostre strutture e nell’ottica della loro stessa tutela – il nostro Gruppo si è prontamente attivato per recepire e rendere operative tutte le indicazioni ricevute ai sensi e per effetto del Decreto Legge n.6 del 23 febbraio 2020 e delle successive Ordinanze del Ministero della Salute e delle direttive emesse dalle Regioni.

Successivamente, ai sensi e per effetto del DPCM 04/03/2020 e delle ulteriori restrizioni ivi previste, Il Gruppo ha applicato tutti i provvedimenti restrittivi richiesti per gli accessi di parenti e visitatori.

Nell’ottica di una comunicazione chiara e trasparente sul tema, condividiamo anche su questo canale le indicazioni già diffuse a familiari e visitatori, relativamente ad alcuni comportamenti attivati nelle nostre strutture per le visite a tutela dei nostri Ospiti.

Visite consentite 

  • l’accesso di parenti e è limitata ai soli casi indicati dalla Direzione Sanitaria della struttura,che è tenuta ad adottare le misure necessarie a prevenire possibili trasmissioni di infezioni ( come disposto da art.1 comma  DPCM 04/03/); si prega ad ogni modo di limitare il più possibile le richieste di accesso alla Struttura e di presentarsi unicamente previa approvazione del Direttore Sanitario/Medico di Struttura e solo negli orari di apertura degli uffici; in assenza di Referente Medico in Struttura, previa approvazione della Direzione di Struttura.

Norme comportamentali per le visite consentite

  • l’accesso in struttura è consentito solo previo lavaggio accurato delle mani con apposita soluzione idroalcolicamessa a disposizione all’ingresso della struttura, sia in entrata che in uscita post visita;
  • l’accesso è limitato ad un solo familiare al giornoper Ospite in Struttura;
  • ogni visita deve durare al massimo 30 minutie tenersi esclusivamente negli spazi preposti ad hoc dalla Direzione di Struttura per gli incontri con i familiari.

Importante: tutti gli accessi dovranno necessariamente essere registrati, tramite la compilazione di un registro funzionale al monitoraggio da parte della Direzione di Struttura; essere tempestivi nelle informative ai servizi di sanità pubblica territorialmente competenti, in caso di ipotesi di contagio, è infatti fondamentale per la corretta presa in carico delle situazioni di rischio.

Divieti di visita

  • L’accesso non è consentito ai visitatori che manifestino sintomi parainfluenzalie comunque virosi in atto;
  • L’accessonon è consentito ai visitatori che abbiano avuto, negli ultimi 14 gg, contatti con persone per cui sia stato disposto l’isolamento o che siano risultate positive al test per il CoronaVirus;
  • L’accessonon è consentito ai visitatori provenienti dai Comuni sottoposti a quarantena e dalle “zone rosse”.

Gestione del rischio e norme igienico-sanitarie

Rimangono validi i Protocolli di Istruzione Operativa (misure igenico-sanitarie) già in uso per gli accessi in struttura, in recepimento di quanto disposto ufficialmente dal Ministero della Salute.

Si ricorda infatti che il Gruppo – già nel mese di febbraio – ha provveduto tempestivamente a prevedere e diffondere internamente protocolli di prevenzione/monitoraggio e istruzioni operative destinati a Personale e Fornitori – oltre che ai Visitatori – nell’ottica di fornire le linee guida nella gestione di questa problematica a tutte le parti coinvolte, e garantire cosi la massima collaborazione nel rispetto, ricezione e applicazione  delle direttive emesse dal Ministero della Salute, a tutela dei nostri Ospiti.

Attività ricreative

Le attività all’interno delle nostre strutture proseguiranno il più possibile secondo programmazione consueta, allo scopo di garantire una quotidianità serena e protetta ai nostri ospiti. Tuttavia, in conformità con quanto indicato dalle Direttive emesse, sono sospesi eventi e feste organizzate dallo staff di animazione che prevedono situazioni di potenziale contagio, come iniziative che prevedono la partecipazione di persone provenienti dall’esterno, le gite all’esterno della struttura, le celebrazioni religiose e le attività in gruppi particolarmente numerosi.

Importante: norme, indicazioni, restrizioni sopra indicate possono variare nel tempo in coerenza con le indicazioni delle Autorità ed essere oggetto di diversa applicazione a seconda della Regione; per un quadro aggiornato è quindi necessario far riferimento all’Ordinanza Regionale specifica della struttura d’interesse, che troverete anche esposta nella bacheca Avvisi delle nostre Residenze.