Caregiver: consigli per gestire la quotidianità con l’anziano

Da 14 Giugno 2019 14 Novembre, 2019 Blog

Essere caregiver è un’attività particolarmente intensa sia sul piano fisico che emotivo, con un pesante impatto sulla sua vita quotidiana: perché il caregiver familiare svolge fino a 7 ore al giorno di assistenza diretta e 11 ore di sorveglianza, per 8-10 anni, nel caso di persone anziane non autosufficienti. Perché ad aiutare gli anziani nelle loro funzioni di vita quotidiana, come mangiare, lavarsi, vestirsi sono, nel 54% dei casi, i loro familiari.

Ma sapevi che – con qualche accorgimento – è possibile vivere questa condizione in maniera più serena e soddisfacente? Ecco qualche consiglio utile:

Fai un piano preciso delle giornate

Organizzare una routine quotidiana, da variare magari nei weekend, così da rendere le giornate più piacevoli e diverse, può essere doppiamente utile: perché i tuoi cari potranno mantenere ritmi che li aiuteranno a essere più lucidi, tranquilli, sereni; e per te, per ritagliarti importanti momenti di riposo fondamentali per evitare il tanto temuto burnout. Ricorda infatti che le persone over 75, spesso, sono abitudinarie ed hanno orari e necessità precise.

Continua
Ritorna alle NewsRitorna alle News

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE:

11 Dicembre 2019 in Blog

La ricetta del Pandoro

Come fare un Pandoro fatto in casa? Quali ingredienti servono? Il Pandoro è conosciuto oggi come un dolce tipico del Natale, ma non tutti sanno che originariamente era destinato ad…
Continua a Leggere
15 Novembre 2019 in Blog

Governo Clinico: alla scoperta dell’eccellenza sanitaria

Una nuova terminologia si fa strada nello studio dell’eccellenza in RSA: si tratta del “Governo Clinico”,  un “sistema attraverso il quale le organizzazioni sanitarie si rendono responsabili per il miglioramento…
Continua a Leggere
16 Ottobre 2019 in Blog

Aggressività negli anziani: consigli per i caregiver

A quanti di noi succede di rapportarsi con un proprio caro, per lo più anziano, che manifesta comportamenti aggressivi? Non parliamo necessariamente di violenza fisica, o verbale, ma di piccoli…
Continua a Leggere