Anziani e Bambini: quando il Nonno si ammala

Da 16 Dicembre 2019 14 Febbraio, 2020 Blog
anziani e bambini edos

Se scaviamo a fondo nei nostri ricordi di bambini, sicuramente una parte di questi saranno occupati dai momenti trascorsi insieme ai nonni: vere e proprie figure di riferimento, capaci di coccolare, accudire e insegnare, sempre con saggezza e tenerezza.

Ma i nonni sono anche figure fragili e questo, spesso, i più piccoli non lo sanno: come affrontare, dunque, il tempo che passa, nella relazione tra anziani e bambini, soprattutto quando ci troviamo di fronte a cambiamenti caratteriali e fisici, legate anche all’aggravarsi di alcune condizioni? Scopriamolo insieme!

Rispondi con sincerità ed emozione

Ricordiamoci che le emozioni sono sempre sincere: davanti ai piccini, possiamo sentirci liberi di esprimere le nostre sensazioni, con discrezione, ottenendo un’occasione unica con cui insegnare loro a non vergognarsi dei propri sentimenti.

Per esempio, come in tutte le situazioni di sofferenza, il pianto rappresenta qualcosa di naturale: se, parlando, ci commuoviamo, non nascondiamoci, ma spieghiamo il perché di questa azione così istintiva. L’educazione alla sensibilità, in relazione al rapporto anziani e bambini, potrebbe costituire così una sorta di piccolo progetto intergenerazionale votato alla sensibilità e alla comprensione.

Quando il nonno si ammala: anziani e bambini a confronto

“Perché la nonna si arrabbia con me?” Una domanda sicuramente spiazzante, alla quale rispondere diventa difficile. Ma basta spiegare ai più piccoli che alcuni comportamenti, come quelli aggressivi, la depressione o le dimenticanze, fino allo smarrimento o alla confusione, sono sintomi  di una malattia in atto: si può davvero rispondere con semplicità, delicatezza dicendo che “il nonno non è cattivo, il nonno si è ammalato”, attraverso una risposta empatica di fronte ad atteggiamenti spesso incomprensibili, che possono essere interpretati dai bambini come veri e propri rifiuti.

Condivisione e tempo trascorso insieme: le attività per anziani e bambini

La condivisione di un attimo può davvero colmare una mancanza. Riuniamoci: un’attività per i nostri bambini e anziani ideale per ripristinare un rapporto di complicità e dolcezza, magari raccontando storie e riguardando insieme foto del passato, per condividere i ricordi

Un’attività, questa, che può aiutare chi si trova in una situazione di fragilità, come un anziano, aiutandolo a ricordare, ma che può anche rassicurare i più piccoli.

Continua
Ritorna alle NewsRitorna alle News

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE:

27 Gennaio 2020 in News, RSA Mater Fidelis, RSA Mater Sapientiae, RSA-RSD Mater Gratiae

Progetto Mobilità Garantita per anziani e disabili

Il Gruppo Edos ha deciso di prendere parte al progetto Mobilità Garantita per anziani e disabili: iniziativa rivolta alle Categorie Fragili che mette a disposizione mezzi e persone per aiutarli…
Continua a Leggere
20 Gennaio 2020 in News, RSA Bramante

Rsa Bramante: online il primo numero del 2020 de Il Birichino

È online il primo numero del 2020 de “Il Birichino”, la rivista della nostra Rsa Bramante di Pontida (BG). Un’edizione che ci sorprende per la capacità di raccontare storie e metafore attraverso la voce…
Continua a Leggere
14 Gennaio 2020 in News, RSA-RSD Mater Gratiae

Il valore della vita

Esistono esperienze che non possono essere descritte, ma che riteniamo siano meritevoli di essere raccontate. Esperienze che ci aiutano a capire il valore della vita, talvolta difficile da comprendere. Per…
Continua a Leggere