• GRUPPO

    Edos Srl

    i familiari sono più sollevati nell’affidare i propri cari, a strutture che si preoccupano dell'accoglienza, del recupero o del mantenimento possibile dell'autonomia dei propri ospiti, nell'ambito di una vita comunitaria ricca di stimoli e di occasioni ricreative e relazionali.

  • GRUPPO

    Edos Srl

    Attraverso cure sanitarie e attività assistenziali, riabilitative e di animazione, operatori qualificati operano per mantenere e rafforzare le capacità funzionali, cognitive, affettive e relazionali degli ospiti.

  • GRUPPO

    Edos Srl

    I nostri operatori si concepiscono come collaboratori della famiglia, dando continuità al rapporto dell’ospite con essa in un’ottica di sussidiarietà e di corresponsabilizzazione che tende a coinvolgere anche le istituzioni pubbliche, gli altri soggetti sociali e la comunità locale.

  • GRUPPO

    Edos Srl

    si propone alle persone "fragili" e svantaggiate come punto di riferimento per l'offerta di servizi in grado di dare risposte, misurandosi continuamente con i loro reali bisogni.

Le vostre storie

Raccogliere frammenti delle emozioni di chi ha perso un proprio caro, dopo un percorso tortuoso di preoccupazioni, è come accendere una luce; è quasi una necessità, quando ci si sente soffocare dal buio e si teme di perdere la strada. Una luce che si autoalimenta quando riusciamo nel difficile impegno di restituire alla propria famiglia un ospite “recuperato” e che invece ha bisogno di nutrirsi di questi frammenti di emozione, che diventano pensieri di luce, nel caso del “distacco definitivo”…
Perché chi si occupa della sofferenza altrui e dello spegnersi delle sue energie vitali, giorno dopo giorno, sino alla fine del lungo viaggio che è la vita, ha bisogno di ricordare che esiste un senso profondo in ciò che si fa in ogni momento del proprio lavoro: un lavoro che non è un lavoro come un altro ma un atto di dedizione costante, una sinfonia di attenzioni e competenze che si devono plasmare sui bisogni delle persone che “passano” e che devono essere prese per mano ed accompagnate verso il loro personale e peculiare traguardo, senza far loro pesare la mancanza di autonomie, di energie e, molto spesso, di lucidità.
Ma questa luce, questi frammenti di emozioni, possono servirci a ricordare quale sia il percorso per uscire dal buio e per ritrovare la strada, possono stemperare la fatica… Si, perché è faticoso mantenere l’attenzione sull’altro, al di fuori di sé, ma è fondamentale essere in grado di farlo, tanto più quando i bisogni dell’altro diventano complessi e le autonomie sempre più flebili; quando la vita si spegne e dobbiamo aiutarla a spegnersi con dolcezza.

E così…
poter ritrovare, nelle parole di chi ci ha visti lavorare, luce e dolcezza ci potrà aiutare a rinnovare il nostro impegno, affinché ognuno dei nostri ospiti possa beneficiare del nostro saperli accogliere e saperli accompagnare, con dolcezza, nel loro ultimo Viaggio…

Buona lettura…

Simona Palazzoli - Direttore Operativo del Gruppo Edos


 
 
 
 
 

055 0682844

Contattaci






L'invio di questo modulo, implica il consenso al trattamento dei dati secondo la normativa sulla privacy.

L'arte di prendersi cura di te.